dr. Paola Felici Ipnosi Costellazioni Familiari Relax

L'Ipnosi non esiste, tutto è Ipnosi M. Erickson

L’Anima ama viaggiare: i Connettivi

L’Anima ama viaggiare

di Giuseppe Luigi Espositofioredellavita

 

Sì, l’Anima ama viaggiare, l’Anima vuole muoversi, l’Anima sente, inarrestabile, incontenibile, indistruttibile, il bisogno profondo di incontrare altre Anime. E’ proprio quello che,  per l’Anima, e con Anima, stanno predisponendo i connettivi, una nuova emergente comunità dedita all’avvento dell’essere umano olistico.

Si sente sempre più spesso parlare di salto quantico della coscienza, di coscienza che diventa globale, che vive consapevolmente la realtà dell’interconnessione tra gli esseri umani, e la natura, e la Terra. Finalmente! Ci si avvicina alla ormai crescente consapevolezza che, di separazione in separazione, in separazione, in separazione, si muore, ossia, si perdono il senso ed il significato del vivere.

C’è necessità di riunire, il corpo all’anima, l’anima allo spirito, lo spirito al corpo, in un movimento spiralico evolutivo che ad ogni livello decide, sceglie, di non ripetersi in un automatismo circolare che diverrebbe girone infernale, ma di arricchirsi ed emanciparsi dal livello precedente, per continuare la sua più compiuta evoluzione creatrice.

Per emanciparsi però c’è bisogno di qualcosa di diverso. Di un evento sconvolgente. Insolito. E’ quello che sta per arrivare, in maniera discreta e potente: si stanno riunendo a convegno le Anime creatrici di una nuova era, di una nuova dimensione, la dimensione dell’essere umano olistico.

Si stanno riunendo “i connettivi”, coloro che sentono emergere, impellente, propulsivo, trasformante, un vivo e profondo bisogno, un impulso interiore, creativo, evolutivo, che li spinge ad andare oltre, ad andare insieme, a fare un salto di coscienza, a creare un nuovo paradigma, a percepire e concepire e realizzare e abitare, un mondo che viva solo di interconnessioni, un mondo che è oltre, che prospetta nuovi punti di riferimento e quindi,  nuovi e diversi modi di essere e di relazionarsi nel mondo.

I connettivi sanno, per esperienza ormai consolidata, che i campi morfogenetici, archetipici, che essi sono riusciti di recente a visitare ed abitare, sono nuove terre, tutte da esplorare, nuove ricchezze, tutte da scoprire, sono il terreno, “la terra animata” che non abbiamo mai riconosciuto prima e solo ora stiamo imparando a conoscere.

Quando l’anima soggettiva, “singolare”, raggiunge livelli di profondità mai sperimentati, quando giunge ai limiti, si accorge che non può non fare un salto. Il salto nell’interconnessione delle coscienze. Il salto nella consapevolezza globale. E’ arrivato il momento per lei di abbandonarsi, di affidarsi. Di iniziare un  nuovo e diverso viaggio.

Ed è all’interno della cornice di un viaggio, di  valore altamente simbolico, un viaggio che unisce realtà e sogno, esteriorità ed interiorità, dimensione materiale e dimensione spirituale, che i connettivi stanno per incontrarsi a convegno, con l’intento di dare più carica ad un nascente campo vibrazionale e creativo, che ha la funzione di avviare una potente “onda olistica”, un’onda che si propaghi, riverberi e coinvolga tutti quelli che, pur desiderando una profonda trasformazione delle coscienze, non riescono ancora a convincersi di esserne effettivamente capaci.

IN VIAGGIO CON GLI ESPERTI

Abbiamo detto che si tratta di un viaggio. E quale luogo migliore se non l’acqua, il mare, può condurci ad un tale viaggio? E’ per questo che i connettivi si danno appuntamento sul mare, su una città che sta sul mare, Venezia, e poi da lì su una nave, la “MSC Musica”, che li porterà, per mare, in Grecia, là dove ancora aleggia il vento degli dei.

E su quella nave ci saranno anime, anime che amano, anime che hanno a cuore i destini dell’essere umano e della Terra, anime che con passione e compassione hanno cercato e lottato, durante le loro vite e le loro esperienze, di mantenere integro il senso del Mondo e della Vita.

Partiranno il 13 aprile 2008, i connettivi, e staranno insieme fino al 20, con l’entusiasmo e la fede di chi sa che ci sono nuovi approdi e nuove terre in cui stare, nuove vibrazioni e nuove frequenze da provare, nuovi livelli e nuove dimensioni da creare. E, su quella nave,  che già sa di musica e di emozioni, si esprimeranno, e comunicheranno, e integreranno le loro esperienze e il loro sapere, e si trasformeranno, liberamente e creativamente, fiduciosi che solo chi è dentro un processo di mutamenti mantiene la Vita, solo chi si relaziona con gli altri può entrare nel processo dell’Amore, dell’Estasi e della Beatitudine.

Chi sente dentro di sé il richiamo, il fascino, la convinzione, il bisogno, la spinta, il desiderio, l’attrazione, verso percorsi di autenticità e intensità… può connettersi a noi  Connettivi.

Tra i 40 esperti previsti ed inviati, con noi ci saranno di certo, perché hanno già dato la loro conferma d’intervento:

Dan Winter, Ulrike Banis, Ervin Laszlo, Martin Brofman, Antonella Adorisio, Claudia Rainville, Lorenzo Pierobon, Filippo Falzoni Gallerani, Paola Felici, Antonio Valmaggia, Nader Butto, Marie Noelle Urech, Pier Luigi Lattuada, Franco Nanetti, Laura Bertelé, Paola Giovetti, Michael Conforti, Giulia Cremaschi Trovesi, Michele Scapino, Claudio Trupiano, Daniel Meurois Givaudan, Fabio Norcia, Susanna Garavaglia, Sylvie Simon, Ramona Sierra, e altri ancora, e ancora…  i quali tutti si intratterranno con i partecipanti al convegno proponendo, ciascuno di essi, un’esperienza interattiva, coinvolgente, seminariale, che durerà dalle due alle quattro ore, in ciascuna delle tre sale adibite e altrove, durante i sette giorni che staremo insieme.

© 2000 - oggi Copyright Paola Felici P.IVA 1117671005
Share